Il Bambino dell’Universo

Menu Principale

Eventi & Lezioni



Diventa un Membro

Trova più saggezza e pratiche per elevare te stesso, la tua vita e le persone intorno a te. Dagli articoli e video settimanali alle lezioni e agli eventi in streaming live e in-Center, esiste un piano di membership per tutti.

Guarda i Piani di Membership
Membership Disponibili:
Onehouse Community
  • I benefici includono:
  • Partecipa ai webinar interattivi ogni settimana
  • Guarda i corsi completi su richiesta
  • Usufruisci di sconti su eventi, servizi di supporto e prodotti*
  • E molto di più...
  • Aderisci Oggi
  • *Nelle sedi aderenti. Possono esserci limitazioni.

Vai ancora più a fondo nella saggezza della Kabbalah con una sessione personalizzata e la lettura della Carta.
Incontro Gratuito con un Insegnante

I nostri istruttori dedicati sono qui per aiutarti a percorrere il tuo viaggio spirituale.

Richiedi il tuo
Lettura della Carta Astrologica Kabbalistica

Imparare a conoscere la nostra anima attraverso una carta astrologica aiuta a dare più significato e maggiore comprensione alle esperienze che affrontiamo, alle persone che conosciamo, al lavoro che facciamo e ai bivi sulla strada.

Prenota una lettura della Carta Astrologica
Sostegno personale - Servizi del Kabbalah Centre

Sessioni personalizzate one-to-one con un insegnante per approfondire un’area che ti interessa o avere aiuto dove hai più bisogno. Gli incontri spaziano dalle relazioni al tikkun, allo studio profondo dello Zohar, tutti personalizzati appositamente per te.

Prenota una sessione di orientamento

Il Bambino dell’Universo

Karen Berg
Marzo 31, 2022
Mi piace 16 Commenti 3 Condividi

Questo articolo è stato pubblicato nel 2017.

Siamo tutti figli di Dio. Indipendentemente dai nostri percorsi individuali, veniamo tutti dalla stessa Fonte Divina. A livello dell'anima, tutta l'umanità è collegata. Questa unità è una solida roccia; è la base comune che esiste oltre la nostra diversità. La semplice consapevolezza di questa unione di basefa si che le persone in questo mese possano sentirsi ancora più vicine per rivelare la Luce di Dio.

Il Sefer Yetzirah o Libro della Formazione, scritto dal Patriarca Abramo, ci dice che l'Ariete-- o Nissan, in Ebraico, è il primo dei dodici mesi. In quanto tale, la sua Luna Nuova è considerata il primo giorno del calendario kabbalistico. Potreste pensare che l'anno solare inizi a Rosh Hashanah, il primo giorno del mese di Tishrei, ma non è così. Secondo i kabbalisti, da Nissan fino a Elul abbiamo quelli che sono considerati i “mesi maschili” -il tempo dell’azione -, e da Tishreifino ad Adarabbiamo i “mesi femminili”, il momento della manifestazione. Il che significa che Dio, nella sua infinita saggezza, ha pensato di creare per ogni cosa una stagione. C'è un tempo per raccogliere e un tempo per seminare; un tempo per piantare i semi e un tempo per la mietitura; un momento per lavorare duramente e un tempo per goderci i frutti del nostro lavoro. In questo modo, siamo in grado di capire perché i kabbalisti si riferiscono a Rosh Hashanah non come all'anno nuovo, ma come a “la testa” dell'anno. L'Ariete, d'altra parte, dà inizio al nuovo ciclo. Per noi, inizia, proprio adesso, la possibilità di creare un anno positivo.

Con questa consapevolezza, possiamo cominciare a capire l'immenso potenziale che esiste in questo periodo. I primi giorni dell'Ariete sono il livello seme di tutto ciò che verrà! Pertanto, è essenziale che facciamo in modo che i nostri pensieri, parole e azioni siano il più possibile positivi, per creare per noi stessi un'esperienza positiva in tutto ciò che seguirà.

Questo naturalmente è più facile a dirsi che a farsi. È facile mantenere l'energia positiva e donarla liberamente agli altri quando la vita va bene, ma nel momento in cui l'universo ci manda una sfida, la positività spesso non c'è più. Mi piace citare l'esempio di andare a fare un fine settimana spirituale in un ritiro di meditazione. Naturalmente, finché siamo lì, e forse anche quando torniamo a casa, saremo pieni di energia positiva! Ma una volta tornati alla routine della nostra vita - che è costruita sulle nostre scelte di vita - è lì che avviene il vero test della nostra spiritualità. La quotidianità è dove si manifestano le lezioni karmiche, il caos che mette in scena il nostro ego. È allora che ci si presenta la scelta se lasciare spazio al nostro ego o ascoltare la nostra anima.

Il mese dell'Ariete ci dà un meraviglioso strumento per avere nel prossimo anno il controllo del nostro ego enon esserne controllati. Questo è il dono della festa di Pasqua. Tradizionalmente si pensa alla Pasqua, o Pesach, come alla commemorazione della liberazione degli Ebrei dall'Egitto, avvenuta grazie alla collaborazione tra Dio e Mosè. LoZoharspiega questa storia un po' diversamente, e ci rivela che la Pasqua è una finestra del tempo che ci fornisce l'energia per liberarci dalla schiavitù in cui ci tiene il nostro ego. Il mese dell'Ariete è un periodo influenzato dal pianeta Marte, che è il pianeta della guerra. In questo periodo dell'anno, riceviamo l'assistenza dell'universo per andare in guerra e sconfiggere quella voce dentro di noi che ci induce a pensare solo a "me". E sebbene potremmo chiederci cosa ci sia di sbagliato in questo, sappiamo che da un punto di vista kabbalistico pensare solo a noi equivale ad aprire la porta al caos. Al fine di aiutare tutti noi a governare il nostro ego e lasciare spazio affinché la nostra vera Luce risplenda e la voce della nostra anima sia ascoltata, ho inserito qui di seguito alcuni suggerimenti per il mese. Credo che questi possano ridurre al minimo il rischio che entri il caos, e ci aiuteranno a gestire il caos se dovesse entrare, sfruttando così al meglio l'energia di questi giorni.

Consigli per il mese dell' Ariete:

1. Ricordate: è solo un test!

Come primo segno dell'anno, gli Ariete sono spesso considerati "i bambini dell'universo", quindi possono fare i capricci quando la vita non va come vorrebbero. D'altra parte, l'Ariete può sfruttare la sua natura di bambino per mantenere un senso di meraviglia, stupore e divertimento nel gioco della vita, se sceglie di vederlo come tale. Il più delle volte, quando la vita ci mette di fronte agli imprevisti, per noi è solo un test per rimanere positivi - tutto è parte del gioco! Questo mese non fatevi coinvolgere troppo dalle "cattive notizie". Possiamo scegliere di essere una vittima del capriccio universale o possiamo rimanere al comando e andare avanti, continuando a condividere, e sorridere. Quando sai che è tutto per il meglio, sei certo di superare la prova!

2. Siate empatici con gli altri.

Come un neonato dei segni astrologici, è molto facile, durante il mese dell'Ariete, cadere nella modalità “io, io, io”. Una delle cose che possiamo fare per combattere questo atteggiamento è stare vicino alle persone che attraversano un momento difficile. Non dobbiamo risolvere i loro problemi. Non dobbiamo nemmeno dare i nostri consigli. Possiamo aiutare gli altri semplicemente tendendo una mano e un orecchio per ascoltare, non farli sentire soli in questo mondo, e ricordare anche a noi stessi quanto abbiamo di cui essere grati. Parlando di empatia, se qualcuno in questo mese ti tratta male, cerca di ricordare che di solito, feriscono le persone che sono state ferite. In questo mese, tutti combattiamo la nostra battaglia personale. Ciò non significa che dobbiamo diventare uno zerbino per gli altri. Possiamo sempre scegliere di prendere le distanze dalla negatività che ci fa star male, e possiamo anche scegliere di ricordare che non ci sono persone “negative”, ma solo persone che attraversano situazioni difficili. Non conosciamo mai tutta la storia del motivo per cui qualcuno si comporta in un certo modo,epossiamoconcedere agli altri il beneficio del dubbio. Questo ci aiuterà molto a evitare i conflitti in questo mese e a mantenerci, in questi primi giorni dell'anno, il più positivi possibile.

3. Siate consapevoli dell'unità

Siamo tutti diversi. Non abbiamo bisogno di essere d'accordo su tutto per essere uniti. Dobbiamo solo rispettare il diritto degli altri alle loro scelte. Infatti, poiché il mese dell'Ariete è il bambino dell'universo, in questo mese, possiamo connetterci all'idea che tutti siamo i bambini di Dio, indipendentemente da come scegliamo di connetterci all'Infinito.

Vi auguro un mese meraviglioso e un anno pieno di Luce!


Commenti 3